Storia Matematica – 2 di 24 – Frazioni, Pi Greco, Sezione Aurea

storia matematica, matematica, matematica dell'antico egitto, frazioni, pi greco, sezione aurea, teorema pitagora, calcolo infinitesimale

 

 

Il papiro di Rhind, scritto nel 1650 A.C. riporta comuni problemi della vita quotidiana del tempo, come la distribuzione di pane e birra utilizzati come parte del pagamento per i lavori svolti.

Da questi semplici problemi la matematica inizia a trasformarsi in una scienza più precisa, con la comparsa delle prime frazioni, utilizzate per dividere le quantità negli scambi al mercato. Incredibilmente anche l’idea della frazione nacque da un geroglifico molto famoso, l’occhio di Horus.

Dopo aver inventato un sistema numerico, gli Egizi si servirono delle conoscenze acquisite per comprendere la forma delle cose che vedevano intorno a loro e notarono subito che una delle forme maggiormente presenti in natura era il cerchio, ne scoprirono così l’area, stabilendo anche un primo valore per il Pi Greco.

La forma che gli Egizi studiarono più di tutte però, è quella che divenne il loro simbolo, la piramide, e pare che dietro le proporzioni di questa straordinaria forma si nasconda la sezione aurea, presente anche nelle proporzioni perfette della natura e nelle più grandi opere d’arte della storia, oltre che nel corpo umano stesso.

Sembrerebbe inoltre che gli Egizi, abili matematici, applicassero già allora, quello che 2000 anni più tardi sarebbe stato denominato Teorema di Pitagora, oltre che ad una prima forma di calcolo infinitesimale utilizzata per trovare il volume di un tronco di piramide, raggiungendo così uno dei livelli più avanzati dalla matematica nell’Antico Egitto, molto vicino a standard moderni…

Tutto: Storia della Matematica

Storia Matematica – 1 di 24 – Le Origini in Egitto

Storia Matematica – 2 di 24 – Frazioni, Pi Greco e Sezione Aurea

Storia Matematica – 3 di 24 – Mesopotamia, Babilonesi, Equazioni e Zero

Home Universo Segreto.

Storia Matematica – 2 di 24 – Frazioni, Pi Greco, Sezione Aureaultima modifica: 2011-12-13T16:01:00+00:00da doppiaby
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento